Gli obiettivi


Il sito celintegrazione.it è una piattaforma informatica rivolta ai vari soggetti impegnati in contesti di EdA (Educazione degli Adulti), articolata in sei aree tematiche.

  1. L’area Progetti, per condividere specificità e obiettivi di attività progettuali in essere, svolte e future.
  2. L’area Offerta CVCL, per presentare l’approccio del Centro alla Valutazione (www.cvcl.it) (www.unistrapg.it) in contesti migratori: è possibile inoltre effettuare il download di documenti e prove d’esame specifiche per tali contesti.
  3. L’area ALTE – LAMI, per allargare lo sguardo all’Europa e rapportare il contesto Italia a quello dei Paesi membri dell’ALTE (www.alte.org): è possibile il download dei documenti elaborati dal gruppo di lavoro LAMI (Language Assesmant for Migrant’s Integration), nonché dei documenti dell’ALTE disponibili anche nel sito del Consiglio d’Europa (www.coe.int/lang)
  4. L’area Monitoraggio e Impatto per sottolineare l’importanza della necessità di sottoporre a validazione l’intero processo certificatorio, in particola in contesto migratorio.
  5. L’area Insegnanti per conoscersi nel Forum di apprendimento collaborativo, per implementare la FAD, condividendo esperienze, materiali didattici ed elaborati di test per migranti prodotti ad esempio da CTP.
  6. L’area Normativa, per trovare tutti i riferimenti relativi ai requisiti linguistici richiesti al migrante dalla normativa vigente.

Il sito si propone di rappresentare lo spazio nel web dove poter costruire una Rete da intendere come sistema di rapporti tra insegnanti ed esperti di valutazione in contesto migratorio, al fine al fine di consentire:

  • la promozione della conoscenza tra gli aderenti, nello spirito di una continua circolazione di idee e di un convinto scambio di competenze;
  • la condivisione di momenti formativi e di progetti di ricerca nazionali e comunitari;
  • la raccolta, la presentazione e la pubblicazione di dati relativi a tali progetti;
  • la costruzione collegiale di iniziative tese a dar voce agli obiettivi ed alle criticità connesse al delicato tema dell’integrazione linguistica;
  • il potenziamento dell’offerta formativa, nell'ambito del sistema sinergico che ha nel QCER il proprio punto di riferimento;
  • l’aggiornamento costante, con riferimento tanto alla normativa vigente in tema di immigrazione, quanto agli aspetti legati alla didattica ed al Language Testing;
  • la valorizzazione delle rispettive esperienze maturate nell’ambito delle attività di accoglienza, ascolto e orientamento, alfabetizzazione primaria e funzionale;
  • l’attuazione di iniziative comuni e concertate (convegni, azioni sul territorio, partecipazione a bandi pubblici ecc.);
  • la promozione dell’immagine della Rete e la creazione di presupposti per un coerente allargamento della stessa;
  • l’istituzione di rapporti stabili con le Prefetture, le Questure, gli Sportelli per l’immigrazione ed i Comitati Locali;
  • la concertazione di un’azione coordinata al fine di garantire comportamenti etici nel rispetto dell’ utenza migrante.